• Kirby
  • Climatech
  • Ital Service Gru
  • Del Vicario
  • Chicca Andalusa
  • Ristofficina
  • Menozzi De Rosa
  • Special carni

Ultime news

Chieti torna a casa: arriva Civitanova Marche per l’infrasettimanale

L’Europa Ovini Chieti, sospinta dall’entusiasmo per la vittoria di domenica nel derby con Pescara, si prepara a tornare al PalaTricalle per affrontare la Rossella Virtus Civitanova Marche nell’infrasettimanale. 

Il test con la compagine di coach Millina sarà importante per dare continuità alla striscia positiva degli ultimi due mesi e per distanziare in classifica una squadra che, all’andata al PalaRisorgimento, diede grande prova di carattere annichilendo sotto tutti i punti di vista i teatini (83-66). Pertanto coach Coen sta lavorando per tenere alta la concentrazione e per evitare alcuni cali di tensione registrati specie nel secondo tempo del PalaElettra.

I marchigiani hanno dimostrato fin qui di disporre di un roster competitivo impreziosito da ottimi interpreti per la categoria, specie nel reparto lunghi senza però dimenticare la qualità degli esterni. E tra questi coach Millina si affida a Federico Burini, play/guardia classe 1993 di 191 cm, metronomo in grado di rompere il gioco difensivo degli avversari con improvvisi cambi di velocità a cui seguono penetrazioni al ferro (59% da due) che fruttano 8.4 punti a partita. Al suo fianco parte in quintetto la guardia Lorenzo Andreani, ottimo giocatore nelle situazioni di pick and roll (9.4 ppg con il 42% da tre) e attento in fase difensiva (quasi due possessi recuperati in media), cercando sempre di rubare palla al portatore. Pericolo numero uno per i teatini potrà essere Riccardo Coviello, esperta ala classe 1987, schierato come “3” titolare ma dotato di un bagaglio tecnico offensivo davvero sconfinato: in virtù dei suoi 195 cm, può attaccare il ferro tanto spalle a canestro chiudendo con virate di potenza sotto le plance quanto fronte a canestro alternando penetrazioni con entrambe le mani (64% in area) a soluzioni dalla linea dei 6,75 (39%). Vero punto di forza, però, dei nostri avversari sono i due lunghi Pierini e Amoroso, pericolosi nel pitturato ma potenzialmente decisivi anche dalla lunga distanza come abbiamo provato a nostre spese all’andata (6/13 in due da tre). Se l’ala forte Attilio Pierini è dotato di una buona mano dagli angoli (34%) e di una fisicità che gli permette di attaccare il centro dell’area in post per chiudere con un semigancio o con assistenze ai compagni (16.3 ppg), il capitano Francesco Amoroso è la punta di diamante del roster civitanovese per la sua tecnica unita all’esperienza e capace di non dare punti di riferimento alla difesa avversaria (14.3 punti e 4.3 rimbalzi di media).

Completano il pacchetto degli esterni Filippo Cognigni, play classe ’97 civitanovese doc con esperienze anche in Serie C ligure a Loano, e Matteo Felicioni, guardia del 1996 al quinto anno con la canotta della Virtus. Soprattutto quest’ultimo si guadagna 22 minuti di media per il suo apporto difensivo in virtù della sua rapidità unità all’esplosività. Come cambio del “4” coach Millina sfrutta l’ala forte Marco Vallasciani, temibile in particolare nell’uno contro uno sul close out (5.3 ppg) con la mano destra e buon rimbalzista (4.3). Chiude il roster Arnold Mitt, centro estone di 207 cm, classe 1998 proveniente dalla Poderosa Montegranaro.

Area Comunicazione Teate Basket Chieti – Emanuele Di Nardo

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.