• Kirby
  • Climatech
  • Special carni
  • Ristofficina
  • Ital Service Gru
  • Del Vicario
  • Chicca Andalusa

Ultime news

L’Esa Italia Chieti in trasferta a Piacenza per confermarsi!

L’anticipo della 3° Giornata vedrà, sabato 12 alle ore 21:00, l’Esa Italia Chieti andare di scena al PalaBakery contro la Bakery Piacenza. 

Una trasferta che giunge dopo l’importante successo interno contro Fabriano (73-60) e che apre le porte a una settimana intensa, con tre partite nell’arco di sette giorni. Una trasferta che vedrà contrapporsi due roster molto attrezzati e che vorranno farla da padrone nel Girone C. Per i tifosi teatini che non potranno seguire la squadra in trasferta, informiamo che la Lega Nazionale Pallacanestro ha deciso di trasmettere in diretta streaming la partita sul proprio canale YouTube.

Dopo il successo nelle Final Four di Montecatini nel 2018 e la cocente retrocessione dalla Serie A2 nello scorso campionato, la Bakery Piacenza si presenta ai nastri di partenza come una delle possibili pretendenti alla vittoria finale, come ha già dimostrato due domeniche fa dominando contro la Tramec Cento (66-62). La squadra di coach Campanella presenta una buonissima linea verde (età media 23,8) valorizzata dalla presenza di veri e propri totem della categoria, pronti a fornire l’esperienza necessaria per una stagione importante. Sicuramente uno di questi è il capitano Roberto Maggio, play campano classe 1990, il quale due anni fa portò proprio Piacenza in Serie A2. L’ex regista della Virtus Arechi Salerno, affrontata dall’Esa Italia Chieti nella semifinale playoff dello scorso anno, è da considerare uno dei leader emotivi e tecnici del gruppo, capace di dominare la partita innescando i compagni (4.5 assist di media) o accendendosi al tiro, tanto dal perimetro quanto dal palleggio (10.5 ppg). Al suo fianco coach Campanella schiera la guardia Santiago Bruno, anche lui artefice della promozione nel 2018, il quale ha iniziato molto bene la stagione viaggiando a 12 punti di media conditi da 4 assist e 4.5 rimbalzi ad allacciata di scarpe. Lorenzo De Zardo, l’under (classe ’99) visto lo scorso anno a Ferrara (A2) prima del trasferimento a San Severo in Serie B, è un 3/4 mancino di 199 cm molto duttile che viaggia quasi in doppia doppia (14 ppg e 8 carambole), evidenziando anche una forte presenza a rimbalzo. L’ala forte Enzo Cena, ex Lions Bisceglie e Olimpia Matera, garantisce punti (10.5 di media) tanto dal perimetro (30%) quanto sfruttando gli spazi per le penetrazioni al ferro. Sotto le plance opera il centro classe ’95 di 200 cm, Giorgio Artioli, vero agonista in grado tanto di leggere al meglio le trame difensive degli avversari, innescando i compagni dal post basso, quanto di essere decisivo nell’altra metà campo come dimostrano le 3.5 palle recuperate.

La panchina emiliana è composta per lo più da giovani cestisti chiamati a dare minuti di riposo ai titolari. Tra questi spicca il play/guardia Edoardo Pedroni, tiratore dalla mano educata dalla linea dei 6,75 al punto da viaggiare in questo esordio di campionato con il 63% da tre (5/8). Liam Udom e Luca Bracchi sono due under classe 2000 che cambiano rispettivamente De Zardo e Cena mettendo energia sul parquet. Chiude il roster Dullio Birindelli, pivot classe ’84 che fa dell’intensità la sua arma principale. Si tratta di un centro più propenso alle assistenze che alle soluzioni personali e molto presente sotto canestro (4.5 rimbalzi a gara).

Area Comunicazione Teate Basket Chieti – Emanuele Di Nardo

 

 

 

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.